Btp chiudono positivi, spread con Bund a minimo da quasi un mese

giovedì 14 ottobre 2010 17:41
 

 MILANO, 14 ottobre (Reuters) - I Btp archiviano ancora una
seduta positiva e accorciano ulteriormente le distanze dai
benchmark tedeschi in una seduta che ha visto tassi in calo e
domanda sostenuta per il collcamenti di metà mese del Tesoro.
 Pur correlata direttamente ai guadagni delle borse nei
giorni scorsi, l'attrattiva esercitata dai titoli della
periferia dell'area euro non è stata intaccata nel pomeriggio
dall'afflosciamento degli indici azionari, lievemente negativi
nelle battute conclusive dopo una prima metà di seduta intonata
positivamente.
 Lo spread di rendimento tra Btp e Bund sulla scadenza
decennale è sceso in mattinata sugli schermi Reuters fino a 138
punti base, minimo da quasi un mese. A ridosso della chiusura
degli scambi su Mts, lo spread è a 141 punti base da 143 ieri
alla stessa ora.
 Ai minimi da tre e quattro settimane sono anche,
rispettivamente, i differenziali di rendimento tra i benchmark
di Portogallo e Irlanda e il Bund decennale. 
 In questo contesto di mercato favorevole e senza rivali con
cui dividere la scena del primario, il Tesoro italiano oggi ha
emesso 5,5 miliardi di titoli, ammontare massimo della forchetta
indicata nei giorni scorsi.
 Il tasso del benchmark a cinque anni, arrivato probabilmente
al capolinea dato l'annuncio di un nuovo 2015 per il quarto
trimestre, è crollato a 2,53% da 2,69%, toccando un nuovo minimo
record a dispetto di un bid-to-cover non particolarmente
entusiasmante (1,37 da 1,44 di metà settembre).
 Emesso per ben 3,5 miliardi, il Btp giugno 2015 è stato
aggiudicato in asta a un prezzo di poco superiore a quello di
mercato. Tuttavia rispetto a metà settembre - data dell'ultima
asta di titoli quinquennali - l'Italia ha messo segno una
chiusura dello spread contro Germania di ben 20 centesimi su
questa scadenza e questo, per gli operatori, spiega la caduta
del rendimento pagato dal Tesoro.
 Ben più corposo (circa 25 centesimi di prezzo) è stato il
premio d'asta riscosso dal Btp 2023, di cui sono stati assegnati
solo 846 milioni con richieste pari invece a quasi due volte e
mezzo quest'ammontare. Il tasso è calato a 3,98% da 4,43% del
collocamento di metà luglio.
 Domanda quasi doppia per il Btp 2037 che ha visto un tasso
di 4,53%, anche in questo caso decisamente inferiore al 4,91%
dell'ultima asta risalente a metà giugno.
 Il Btp 2037 IT393465=TT, considerato da analisti e trader
un titolo caro nel suo comparto, scambia su Mts a 92,05 (+0,26)
e questo lo rende appetibile per quegli investitori che hanno
necessità di strumenti quotati sotto la pari.
 La prossima settimana, secondo fonti vicine all'operazione,
il Tesoro potrebbe proporre al mercato un CCTeu a sette anni,
strumento inaugurato in giugno con una scadenza a cinque anni
[ID:nLDE69D15R].
 
=========================== 17,30 =============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      131,45  (-0,12)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      118,35  (+0,29) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    101,46  (+0,01)      1,630%
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   102,78  (+0,17)      3,693% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   105,91  (+0,30)      4,685% 
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        17                 21
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3        85                 88
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       141                143
-livelli minimo/massimo           138,4-145,0       140,9-145,0
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      145                147
-livelli minimo/massimo           143,9-150,8       142,7-153,4
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       174                179
BTP 2/10 ANNI                         206,3              ---   
BTP 10/30 ANNI                         99,2               98,3 
===============================================================