Btp sempre ben richiesti, spread cala ancora, tassi giù in asta

giovedì 14 ottobre 2010 13:05
 

 MILANO, 14 ottobre (Reuters) - Favorita dall'attuale fase di
mercato caratterizzata dalla preferenza per i titoli periferici
con conseguente chiusura degli spread contro Germania, l'asta a
medio lungo termine del Tesoro ha incontrato una domanda robusta
registrando rendimenti in netto calo.
 I Btp salgono oggi sullo sfondo di borse positive e Bund
invece ancora penalizzati. Il differenziale di tasso
Italia-Germania è sceso in mattinata sugli schermi Reuters fino
a 138 punti base, minimo da circa un mese.
 I tre titoli in asta sono stati collocati per l'ammontare
massimo della forchetta indicata con 3,5 miliardi per il Btp
2015 e due miliardi complessivamente per i due off-the-run.
 Il tasso del Btp a cinque anni, l'unico titolo ancora in
corso d'emissione tra quelli in asta sebbene quella odierna sia
probabilmente l'ultima tranche in arrivo dell'attuale benchmark,
è crollato a 2,53% da 2,69%, toccando un nuovo minimo record a
dispetto di un bid-to-cover non particolarmente entusiasmante
(1,37 da 1,44 di metà settembre).
 "L'asta del 5 anni è uscita un po' sopra il mercato ma è
stata decisamente 'meno pagata' delle altre due. Per spiegare i
16 centesimi in meno sul rendimento andiamo a guardare dov'era
l'Italia un mese fa contro Germania su questa scadenza: da
allora abbiamo stretto di circa 20 centesimi, ben più di quanto
non sia accaduto sul segmento 10 anni", osserva un trader.
 Particolarmente corposo (circa 25 centesimi di prezzo) è
stato il premio d'asta riscosso dal Btp 2023, di cui sono stati
assegnati solo 846 milioni con richieste pari invece a quasi due
volte e mezzo quest'ammontare. Il tasso è calato a 3,98% da
4,43% del collocamento di metà luglio.
 Domanda quasi doppia per il Btp 2037 che ha visto un tasso
di 4,53%, anche in questo caso decisamente inferiore al 4,91%
dell'ultima asta risalente a metà giugno.
 "Il 30 anni resta un titolo sempre abbastanza caro, anche
perché quota largamente sotto la pari e questo lo rende
attraente per tutta una categoria di investitori", commenta il
trader.
 "La qualità e quantità delle richieste, specie sulle
scadenze più lunghe, è abbastanza impressionante", commenta
Orlando Green di Credit Agricole.
 Secondo fonti vicine all'operazione il Tesoro italiano sta
valutando l'emissione via sindacato di un nuovo CCTeu a sette
anni che potrebbe essere lanciato la prossima settimana
[ID:nLDE69D15R].
=========================== 13,00 =============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      131,45  (-0,12)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      118,40  (+0,34) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    101,46  (+0,01)      1,630%
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   102,78  (+0,16)      3,695% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   106,05  (+0,44)      4,677% 
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        17                 21
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3        87                 88
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       140                143
-livelli minimo/massimo           138,4-145,0       140,9-145,0
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      145                147
-livelli minimo/massimo           141,5-146,7       142,7-153,4
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       174                179
BTP 2/10 ANNI                         206,5              ---   
BTP 10/30 ANNI                         98,2               98,3 
===============================================================