PUNTO 1 - Italia prepara emissione Ccteu a 7 anni - fonti

giovedì 14 ottobre 2010 12:44
 

(aggiunge background e dettagli)

MILANO, 14 ottobre (Reuters) - La Repubblica Italiana ha in preparazione l'emissione via sindacato di un nuovo Ccteu, questa volta con la scadenza a 7 anni, che potrebbe essere lanciato la prossima settimana.

Lo dicono a Reuters fonti vicine all'operazione.

"Il Tesoro sta pensando da tempo all'emissione di un Ccteu con scadenza a 7 anni e l'occasione potrebbe essere la prossima settimana, sempre che non cambino i mercati" dice una delle fonti. "Al momento le condizioni sono buone, c'è molto interesse da parte degli investitori per quello strumento e per quel tratto di curva".

Il Tesoro aveva inaugurato lo strumento del CCteu, indicizzato al tasso Euribor a tre mesi, strumento che si sostituisce il vecchio Cct indicizzato al rendimento del Bot, lo scorso giugno, con una scadenza a 5 anni. Ma fin dall'inizio il Tesoro aveva spiegato che la scadenza di riferimento sarebbe stata il 7 anni. I vecchi Cct erano, infatti, a sette anni.

"Il momento è propizio ora. La raccolta sarebbe di almeno 3 miliardi, fino a 5 miliardi, a seconda del mercato" dice una seconda fonte.

In occasione del lancio del CCteu dicembre 2015, il Tesoro aveva raccolto via sindacato 5 miliardi. Ora quel titolo ha un outstanding di oltre 14 miliardi, "ed è anche per via di questo ammontare già così consistente che è opportuno lanciare ora il nuovo CCteu a 7 anni" aggiunge una delle fonti.

Il Tesoro annuncerà le tipologie di titoli a medio lungo, tra cui i Btp a 3 e a 10 anni oltre al CCteu, il prossimo 21 ottobre. Il lancio del nuovo CCTeu potrebbe essere fatto quindi prima di quella data.