Università, risorse in milleproroghe, no legge Stabilità-Sacconi

giovedì 14 ottobre 2010 11:56
 

ROMA, 14 ottobre (Reuters) - Eventuali risorse per la riforma dell'Università e per risolvere il problema dei ricercatori potranno essere reperite nel decreto milleproroghe di fine anno e non nella legge di Stabilità che verrà approvata oggi dal governo, visto che quest'ultima è solo una fotografia dell'esistente.

Lo ha detto il ministro del Welfare Maurizio Sacconi intervenendo nella polemica che ha visto opposti in questi giorni il ministro dell'Economia Giulio Tremonti e quello dell'Università Maria Stella Gelmini sulle risorse aggiuntive per far fronte alla riforma dell'istruzione.

"Ha carattere oggettivo, fotografa l'esistente e non sempre viene compresa. E' una fotografia che poi si potrà correggere e noi vogliamo farlo nel corso dell'anno nell'ambito di allocazione di risorse del bilancio dello Stato", ha risposto Sacconi ad una domanda dei cronisti sulla polemica che trova ampio risalto oggi sui giornali.

Sui tempi per trovare eventuali risorse per l'Università Sacconi, a margine di un convegno di Unicredito sul non profit, ha ricordato che "a fine anno ci sara un provvedimento di proroga".