Bce, programma acquisto bond va eliminato - Weber

martedì 12 ottobre 2010 18:40
 

FRANCOFORTE, 12 ottobre (Reuters) - Il programma di acquisto di titoli della Banca centrale europea non ha funzionato e andrebbe eliminato. A dirlo è il governatore della Bundesbank, Axel Weber, da sempre oppositore dell'iniziativa partita a maggio e destinata a sostenere il mercato dei titoli di Stato dell'euro.

"Non ci sono prove che gli acquisti di attività abbiano avuto effetti significativi sulla media dei rendimenti dei titoli di Stato dell'area euro", afferma Weber nel testo di un discorso pronunciato a New York.

"Dal momento che i rischi associati ai programmi su attività di mercato superano i benefici, questi acquisti di titoli andrebbero eliminati in maniera permanente".

Per Weber, il falco per antonomasia dell'istituto di Francoforte, la Bce dovrebbe ridurre progressivamente tutte le altre varie forme di intervento a sostegno dell'economia e gli stessi rialzi dei tassi non dovrebbero essere ritardati.

"Per quanto riguarda le due dimensioni della strategia d'uscita rappresenate dall'abbandono di misure di liquidità non-standard e dalla normalizzazione della nostra posizione di politica monetaria, chiaramente espansiva, ci sono rischi associati sia a un'uscita prematura che a un'uscita tardiva. Credo che questi ultimi siano superiori ai primi".

Secondo Weber, uno dei principali candidati alla successione di Jean Claude Trichet, sono i governi e gli azionisti, non la banca centrale, a dover affrontare il problema di istituti di credito troppo dipendenti dalla liquidità fornita dalla Bce.

Sul tema dei tassi infine, per Weber una stretta può essere in teoria avviata anche se misure di sostegno restano ancora in vigore.

"Una normalizzazione del tasso d'interesse di riferimento in principio potrebbe iniziare prima che sia terminata la progressiva eliminazione delle msiure non-standard".