Btp difendono posizioni su Bund in mercato in calo, digerita Bce

giovedì 7 ottobre 2010 17:44
 

 MILANO, 7 ottobre (Reuters) - I Btp difendono le posizioni
contro Bund, beneficiando della situazione di relativa
tranquillità sui mercati dove gli investitori appaiono
cautamente ben disposti all'assunzione di rischio.
 Non ha modificato questo quadro il presidente della Bce,
Jean Claude Trichet, che parlando dopo l'attesa conferma dei
tassi di riferimento ha riconosciuto come il minore ricorso
delle banche ai fondi a rubinetto garantiti dalla Bce sia stato
correttamente interpretato come un passo verso la
normalizzazione, ma ha aggiunto che al momento finanziamenti
illimitati appaiano ancora necessari.
 "Il tono del discorso di Trichet è stato tutto sommato
neutrale. Sul mercato è proseguita la tendenza a 'biddare' carta
'semi-core', tra cui ormai possiamo annoverare anche l'Italia",
commenta un trader. "E' un interesse che si fa più vivo nei
momenti di discesa del mercato ed è allora che si assiste alla
chiusura degli spread".
 Viene tradizionalmente considerato 'semi core' rispetto ai
benchmark europei un paese come il Belgio, il cui decennale
rende circa 90 punti base sopra l'analoga scadenza dei Bund.
 L'operatore segnala come un grosso impulso all'acquisto di
debito dell'area euro sia arrivato in seduta in coincidenza con
il superamente di quota 1,40 da parte dell'euro/dollaro.
 In serata l'euro ha annullato del tutto il vantaggio che
l'ha portato fino a quota 1,4028 dollari e scambia invariato da
ieri attorno a 1,3920. La prospettiva di un nuovo round di
allentamento quantitativo da parte della Federal Reserve pesa
negativamente sul dollaro mentre sostiene i titoli del Tesoro
Usa, comprimendo il differenziale di rendimento a dieci anni
Usa-Germania YLDS5 US10DE10=TWEB.
 Buona l'accoglienza in mattina per quasi dodici miliardi di
nuova carta europea. La Spagna ha collocato 3,2 miliardi di un
titolo a tre anni. L'ammontare è nella parte bassa del range di
3-4 miliardi indicato dal Tesoro ma le richieste hanno superato
i 7 miliardi. Il tasso è salito ulteriormente a 2,527% da 2,276%
ma per gli analisti si tratta di un risultato solido che
dimostra un ottimo interesse da parte del mercato.
 Ha collocato invece l'ammontare massimo annunciato la
Francia vendendo ben 8,5 miliardi di Oat in un'asta a
medio-lungo termine in cui ha debuttato il nuovo Oat 2020 cedola
2,5%, emesso per 5 miliardi, con una copertura particolarmente
solida (2,8 volte) per un off-the-run 2029 riaperto per 1,13
miliardi.
 A mercati chiusi il Tesoro italiano ha annunciato che
nell'asta di martedì prossimo offrirà 6,5 miliardi di Bot a un
anno mentre non sarà in asta il Buono trimestrale.
 
=========================== 17,30 =============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      131,59  (-0,43)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      117,72  (-0,18) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    101,29  (-0,02)      1,740% 
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   102,28  (-0,36)      3,756% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   104,91  (-0,42)      4,747% 
 
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        14                 17
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3        98                 99
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       149                150
-livelli minimo/massimo           147,2-151,7       147,3-154,1
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      153                154
-livelli minimo/massimo           151,3-160,6       151,8-156,9
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       187                189
BTP 2/10 ANNI                         201,6              198,3 
BTP 10/30 ANNI                         99,1              100,9 
===============================================================