4 ottobre 2010 / 13:35 / 7 anni fa

PUNTO 1-Portogallo, serve consenso budget, no tensioni banche

(aggiunge dichiarazioni relative alle banche e alla Bce)

LISBONA, 4 ottobre (Reuters) - E' necessario un consenso politico per assicurare che il Portogallo consolidi le proprie finanze pubbliche. Lo ha sottolineato oggi Carlos Costa, banchiere centrale portoghese e membro del consiglio governativo della Banca centrale europea.

Parlando del settore bancario, Costa ha detto che il ritiro del sostegno della Bce sulla liquidità sarà graduale e che le istituzioni creditizie del paese lo affronteranno senza tensioni.

"Le misure di bilancio di ampia portata annunciate sono un passo importante per tradurre il consolidamento annunciato a maggio in una strategia credibile. Ma non basta. E' assolutamente cruciale trovare un consenso politico per la Finanziaria 2011" ha detto Costa.

La settimana scorsa il governo socialista in minoranza ha annunciato un aumento dell'Iva e un tagli dei salari dei dipendenti pubblici del 5% da includere nella legge di bilancio per il 2011. L'esecutivo avrà bisogno, però, del sostegno dell'opposizione per far approvare la Finanziaria dal Parlamento.

MISURE AUSTERITA' AIUTERANNO ANCHE BANCHE

Costa ha aggiunto che le banche portoghesi hanno bisogno di una fonte alternativa alla Bce presso cui approvvigionarsi di liquidità.

Il banchiere centrale ha sottolineato, comunque, la gradualità con cui la Bce ritirerà le sue misure di sostegno.

"Il ritiro non sarà fatto in una notte, ma piuttosto in maniera graduale", ha detto Costa parlando con i giornalisti.

Il banchiere crede che le banche portoghesi saranno in grado di affrontare la fase di transizione durante cui le misure di sostegno della liquidità verranno eliminate. Secondo Costa gli istituti portoghesi hanno capitale sufficiente per finanziare le loro attività e le nuove misure di austerità del governo ridurranno la percezione del rischio sovrano relativo al paese, aiutando gli istituti a normalizzare il loro accesso alla liquidità interbancaria.

In agosto le banche lusitane hanno preso a prestito una quantità record di fondi presso la Bce, pari a 49 miliardi di euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below