Giappone, interventi forex in settembre a 2.125 mld yen-min.Fin.

giovedì 30 settembre 2010 15:14
 

TOKYO, 30 settembre (Reuters) - Le autorità giapponesi hanno effettuato interventi sul mercato valutario per un totale di 2.124,9 miliardi di yen (25,37 miliardi dollari) nell'ultimo mese al 28 settembre.

Lo ha detto il ministero delle Finanze nipponico confermando di fatto le stime - circa 2.000 miliardi di yen - fatte dal mercato quando il Giappone è intervenuto sul forex lo scorso 15 settembre per frenare la corsa dello yen.

"L'ammontare è più o meno in linea con quanto il mercato aveva stimato", ha detto Ian Stannard, strategist senior forex di BNP Paribas a Londra.

Il ministro delle Finanze Yoshihiko Noda aveva confermato che Tokyo aveva dato il via al suo primo intervento in valuta estera in sei anni il 15 settembre scorso, quando il dollaro era sceso al minimo di 15 anni a 82,87 yen JPY=. Oggi il dollaro è scambiato attorno a 83,30 yen.

"Per quanto riguarda i futuri interventi, penso che scatteranno se il dollaro/yen tornerà ai minimi di 15 anni o romperà quel livello" dice Stannard.

Se la cifra relativa al mese di settembre corrisponderà all'intervento della sola seduta del 15 settembre, batterà il record precedente di intervento sul forex del Giappone in un sol giorno da 1.666 miliardi dello scorso 9 gennaio 2004.

Il MOF renderà noti i dettagli con le date di intervento specifici e con le ripartizioni in valuta all'inizio di novembre.

La Banca del Giappone, che agisce per conto del ministero delle Finanze, è il 15 settembre è intervenuta in tutta l'Asia, Europa e gli Stati Uniti e i dealer hanno detto che il 15 settembre probabilmente ha anche condotto interventi la prima volta direttamente sulla piattaforma di trading elettronico EBS.