MONETARIO - Cosa succede oggi venerdì 1 ottobre

venerdì 1 ottobre 2010 07:39
 

* ABruxelles termina oggi l'Ecofin informale a cui partecipano Tremonti e Draghi. Ieri il commissario Rehn ha detto che la Ue nel valutare il debito pubblico di un paese terrà conto in qualche misura anche dell'indebitamento di famiglie e imprese, punto questo che era stato proposto dal ministro italiano. Riguardo all'Italia ieri Juncker ha detto che non ci sono al momento rischi di sanzioni per il suo debito pubblico elevato.

* Dal punto di vista macro la seduta è dedicata al settore manifatturiero, con gli indici Pmi di settembre che verranno resi noti per i principali paesi della zona euro. Le attese sono per lo più per indicazioni ancora di espansione sebbene a ritmi pari a quelli del mese scorso o leggermente più bassi. In agenda anche l'Ism manifatturiero Usa.

* Interventi di Draghi ed Evans (Fed Chicago) a conferenza Bankitalia, Banca Francia, Eief sul futuro della politica monetaria. La Bce questa settimana ha messo a segno una delle tappe di exit strategy rifinanziando p/t a 3, 6 e 12 mesi da 225 mld in scadenza con un p/t a 3 mesi e un'operazione a 6 giorni che le banche hanno chiesto per soli 134 mld. Trichet ha commentato dicendo che è un buon segno che le banche mostrino di aver meno bisogno di fondi.

* Il giorno dopo la comunicazione da parte del ministro delle finanze irlandese di un costo pari a 34 miliardi di euro per sostenere Anglo Irish, oggi la banca centrale irlandese pubblicherà il suo bollettino trimestrale.

* L'indice Pmi ufficiale per la manifattura cinese è cresciuto in settembre a 53,8 da 51,7 di agosto e contro attese di 52,0. Il sotto indice relativo ai nuovi ordini è a 56,3 da 53,1 di agosto. Mercoledì scorso l'analogo Pmi Hsbs ha mostrato ugualmente un rialzo a 52,9, il massimo di 5 mesi.

Oggi in Cina è festività nazionale.

* In Giappone i prezzi al consumo nazionali in agosto hanno segnato un calo del 1,0%, il 18mo calo mensile di fila, dopo il -1,1% di luglio. Il Cpi al netto dei prodotti più volatili ha visto un -1,5% in agosto. Nella sola città di Tokyo il Cpi core in settembre è a -1,0% su anno da -1,1% di agosto. Quanto alla disoccupazione il tasso di agosto ha visto un 5,1%, sotto le attese di 5,2%. Infine le spese private hanno mostrato un rialzo dell'1,7% in agosto su anno superiori alle attese di +1,3%.

  Continua...