Ue, si estende ripresa economia ma rischi rimangono - documento

mercoledì 29 settembre 2010 14:42
 

BRUXELLES, 29 settembre (Reuters) - La ripresa dell'Unione Europea nel secondo trimestre si sta estendendo e le prospettive sull'inflazione rimangono moderate, secondo un documento preparato per l'incontro dei ministri delle Finanze della Ue in programma domani e venerdì.

Le esportazioni stanno dietro al recupero economico ma i rischi rimangono per i mercati emergenti del debito sovrano, secondo il documento che prende in esame l'economia a partire dallo scorso aprile.

"Questo tuttavia nasconde di nuovo le elevate divergenze tra gli stati membri. I tassi di inflazione nella Ue sono impostati per rimanere moderati", è scritto nel documento ottenuto da Reuters. Ci sono anche "alcuni timori legati al rischio di surriscaldamento sui mercati emergenti".

Nel documento anche alcune riflessioni sulle banche. "Nel lungo termine la sostenibilità degli utili bancari non è garantita in quanto il precedente miglioramento dei profitti era principalmente dovuto a minori svalutazioni su prestiti e accantonamenti delle banche".

I ministri delle Finanze della Ue si riuniscono a Bruxelles domani e venerdì.

"L'attuale outlook suggerisce che per molte banche le condizioni per uscire dalle misure di sostegno non sono favorevoli e che l'uscita debba essere valutata attentamente".

Il documento dovrebbe anche suggerire la ripetizione annuale degli stress test condotti la scorsa estate sul sistema bancario europeo.