Btp, spread tocca massimo un mese prima di asta, voto di fiducia

martedì 28 settembre 2010 18:12
 

 MILANO, 28 settembre (Reuters) - I Btp concludono in terreno
negativo una seduta altalenante in cui sia gli indici di borsa
che il derivato sul decennale tedesco hanno cambiato segno più
volte. Sullo sfondo rimangono i timori sul debito irlandese a
tenere sotto pressione gli spread centro-periferia, con il
differenziale tra Btp e Bund in rialzo fino a 168 punti base.
 La volatilità, tornano a segnalare gli operatori come già
nei giorni scorsi, si concentra soprattutto sui titoli del
debito tedesco. L'acuirsi o l'attenuarsi dell'avversione al
rischio del mercato si traduce innanzitutto in acquisti o
vendite di Bund, con un riflesso diretto sugli spread tra i
paesi europei.
 "E' il Bund che si muove a seconda di quello che accade sui
mercati azionari e delle notizie che filtrano dall'Irlanda",
commenta un trader, "A confronto il movimento dell'Italia è
contenuto".
 Se il Btp ha mostrato una ridotta reattività ai problemi
dell'Irlanda, scarso impatto sembra avere avuto anche la notizia
che il governo intende porre la questione di fiducia domani dopo
il discorso del premier Silvio Berlusconi alla Camera sul futuro
della legislatura.
 "Al 90% il movimento dello spread (Btp/Bund) è dettato dalla
direzione del Bund", dice un altro operatore. "Per il 10%
contano le altre notizie tra cui quelle che arrivano
dall'Irlanda e, in minima parte, quelle interne".
 Le borse, pesantemente negative alla partenza, sembrano
avviate a una conclusione in moderato calo dopo essersi mostrate
incapaci di sostenere le incursioni in territorio positivo nel
corso della seduta, complice anche un dato estremamente debole
sulla fiducia dei consumatori Usa. Il future sul Bund a dicembre
sale di 25 centesimi dopo aver segnato in seduta un ampio range
compreso tra 131,32 e 131,99.
 L'altalena dei rendimenti dei titoli 'core' ha fatto muovere
lo spread Italia-Germania in un ampio range compreso tra un
picco giornaliero toccato a 168 punti base, un massimo da fine
agosto, e un minimo di 160 centesimi.
 Il picco dello spread è arrivato in scia alla notizia del
voto di fiducia di domani, a sua volta giunto una manciata di
minuti dopo l'indice del Conference Board sulla fiducia dei
consumatori Usa, sceso a 48,5 a settembre, da 52,5 di agosto,
ben sotto attese pari a 53,5.
 Le difficoltà del debito irlandese hanno invece dominato
nella prima mattinata quando il premio di rendimento del
decennale irlandese sul Bund tedesco è arrivato a 455 punti
base, un nuovo record. Il giorno dopo il severo taglio da parte
di Moody's del rating sul debito meno garantito di Anglo Irish,
Standard and Poor's ha avvertito oggi che potrebbe ridurre
ancora il rating di Dublino a causa del costo della
ricapitalizzazione della banca nazionalizzata.
 
 VOTO FIDUCIA IN GIORNATA D'ASTA PER TESORO
 Il discorso programmatico del premier alla Camera cade nel
giorno di un'asta a medio-lungo termine per il Tesoro italiano.
 Gli operatori sono concordi tuttavia nel non prevedere
problemi di sorta, anche se non si esclude un ulteriore
ampliamento dello spread domani prima del collocamento.
 Il Tesoro offre da 5 a 8 miliardi del Btp giugno 2013 e
marzo 2021 (entrambi per 2-3 miliardi) e tra 1 e 2 miliardi del
CCTeu dicembre 2015.
 "Non prevedo problemi per il decennale domani, i titoli
sotto la pari sono sempre ben richiesti", sottolinea il trader.
 In serata il Btp marzo 2021 IT463413=TT cede 26 centesimi
a 98,78 su Mts.
 "I quantitativi contenuti dovrebbero aiutare, non credo ci
saranno problemi", commenta un altro.
 Oggi il ministero dell'Economia ha collocato in asta un Btp
decennale indicizzato, annunciato per un ammontare massimo di
1,5 miliardi e collocato per 1,4 miliardi a un rendimento d'asta
di 2,25% e un bid-to-cover di 1,38. A fine luglio lo stesso
titolo, collocato per 1 miliardo, aveva visto un rendimento
lordo del 2,55% e un bid-to-cover di 1,56.
 
============================ 17,30 ============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLZO      131,71  (+0,20)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      116,12  (-0,36) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    101,11  (-0,07)      1,857% 
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   101,02  (-0,30)      3,912% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   103,34  (-0,42)      4,845% 
 
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        24                 28
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       113                117
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       165                162
-livelli minimo/massimo           160,3-167,5       154,9-162,7
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      170                164
-livelli minimo/massimo           163,4-170,2       157,6-165,7
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       194                193
BTP 2/10 ANNI                        205,5               205,8 
BTP 10/30 ANNI                        93,3                94,4 
===============================================================