28 settembre 2010 / 16:00 / 7 anni fa

PUNTO 1-Risanamento convoca soci su aumento capitale,convertendo

(aggiunge dettagli da nota, background, andamento titolo)

MILANO, 28 settembre (Reuters) - Il Cda di Risanamento (RN.MI) ha approvato la situazione patrimoniale della società al 30 giugno 2010 redatta ai sensi dell‘art. 2446 del codice civile e ha deliberato di convocare l‘assemblea degli azionisti su aumento di capitale e bond convertendo.

Il titolo è passato in positivo dopo la notizia e intorno alle 17,10 sale di circa il 3% a 0,303 euro.

All‘assemblea straordinaria, previa revoca delle deliberazioni dell‘assemblea straordinaria del 29 gennaio 2010, verrà proposto un aumento del capitale a pagamento e in via inscindibile per un controvalore di circa 150,28 milioni di euro. L‘operazione prevede l‘emissione di 536.714.338 azioni ordinarie Risanamento da offrire in opzione agli aventi diritto a un prezzo di 0,28 euro per azione.

Sarà inoltre proposto di attribuire agli amministratori di Risanamento la facoltà - da esercitarsi una volta eseguito l‘aumento di capitale - di emettere entro il 31 marzo 2012 obbligazioni a conversione obbligatoria in azioni ordinarie per un importo complessivo massimo di 255 milioni di euro.

Il 29 gennaio scorso l‘assemblea straordinaria di Risanamento aveva approvato, nell‘ambito del piano di ristrutturazione del gruppo, un aumento di capitale fino a 150 milioni di euro e l‘emissione di un bond a conversione obbligatoria in azioni ordinarie di 350 milioni di euro.

I 95 milioni di differenza tra la proposta odierna e quella di gennaio sono quelli già messi a disposizione dalle banche in conto futuro aumento capitale. La cifra complessiva rimane quindi di circa 500 milioni.

Essendo già stati versati 95 milioni cash dalle banche l‘aumento di capitale che verrà sottoposto ai soci sarà in gran parte costituito da conversione dei crediti, spiega una fonte vicina alla situazione.

Il Cda di Risanamento lo scorso 7 settembre si era riconvocato perché la società - che ha accantonato 80 milioni di euro per i potenziali costi di bonifica nelle controllate Santa Giulia e Milano Santa Giulia Residenze - è incorsa nei presupposti previsti dall‘articolo 2446 del codice civile.

Il board oggi ha quindi esaminato una situazione aggiornata da sottoporre all‘assemblea, a cui riformulare la proposta di rafforzamento patrimoniale.

L‘assemblea - straordinaria e ordinaria - è stata covocata per il 29 ottobre in prima e per il 30 in seconda.

In sede ordinaria l‘ordine del giorno prevede la nomina di un consigliere di amministrazione. Il nuovo consigliere andrà a sostituire Anna Maria Ruffo, che si è dimessa per motivi personali, spiega una portavoce.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below