PUNTO 1 - Allargano spread di Irlanda, Portogallo e Spagna

martedì 28 settembre 2010 11:03
 

(Riscrive, aggiorna, aggiunge spread di altri paesi)

LONDRA, 28 settembre (Reuters) - Nuova seduta di tensioni per alcuni paesi periferici della zona euro: Irlanda, Spagna e Portogallo.

Il premio che gli investitori chiedono per acquistare titoli di stato irlandesi decennali piuttosto che tedeschi è salito stamane a un nuovo massimo storico, dopo che Standard & Poor's ha detto che il costo per ricapitalizzare Anglo Irish potrebbe superare i 35 miliardi di euro, il che potrebbe portare a un nuovo declassamento del rating.

Lo spread di rendimento Irlanda/Germania IE10YT=TWEBDE10YT=TWEB si è allargato di 19 punti base da ieri a 461 bp, secondo dati TradeWeb.

L'analogo spread di Spagna/Germania ES10YT=TWEB è salito a un massimo da metà luglio con un allargamento di 6 punti base a 194 pb, sui timori di una riduzione del rating del paese.

Analogamente il Cds, il costo per assicurarsi dal caso di default dell'emittente, è salito per la Spagna a 241 pb, secondo Cma, da 227,5 pb della chiusura di New York ieri.

La Spagna ha perso il livello di Tripla A, ma il mercato potrebbe scendere ancora decisamente se Moody's dovesse decidere di ridurlo ancora o mettere un outlook negativo sul paese.

Anche lo spread di rendimento tra titoli decennali di Portogallo PT10YT=TWEB e Germania si è allargato stamane di 22 pb fino a un massimo storico a 446 pb con il rendimento del titolo a 10 anni che è salito di 18 pb a 6,698%, il massimo dal 10 maggio scorso.

Molto più tranquilli gli spread di Grecia e Italia, saliti entrambi di 3-4 pb da ieri rispettivamente a 867 pb e a 166 pb.