Btp salgono, ma spread più largo su timori per debito Irlanda

lunedì 27 settembre 2010 17:50
 

 MILANO, 27 settembre (Reuters) - Seduta positiva per i Btp
che vedono però ampliarsi il distacco dai Bund in volata in un
mercato che, pur con volumi ridotti, concentra l'attenzione
sulle difficoltà del debito irlandese.
 Un rendimento a dieci anni che veleggia verso il 7% portando
il premio al rischio contro Bund oltre i 4,5 punti percentuali
IE10DE10=TWEB restringe le alternative a disposizione di
Dublino per rassicurare i mercati. Senza un'altra ondata di
tagli al bilancio pubblico il ricorso all'aiuto esterno, ipotesi
smentita con forza nelle scorse settimane, potrebbe diventare
una necessità.     
 "Le uniche notizie di oggi vengono dall'Irlanda, i livelli
dello spread sono preoccupanti. La Germania di riflesso è salita
e anche se l'Italia in senso assoluto è andata su anche lei, lo
spread (Btp/Bund) si è ampliato", commenta un trader.
 "I volumi in ogni caso sono molto ridotti".
 Attorno alle 17,30 il Bund ha scambiato 750.000 lotti circa
e sale di 70 centesimi da venerdì.
 Lo spread di rendimento a dieci anni tra Italia e Germania è
a 162 centesimi sugli schermi Reuters da 156 alla fine della
scorsa settimana.
 
 TASSI BOT/CTZ IN SALITA IN ASTA, MIGLIORANO BID-TO-COVER
 Il Tesoro italiano è tornato in mattinata a confrontarsi con
il mercato, dopo il lancio di un nuovo Btp a 15 anni per sei
miliardi la scorsa settimana, collocando 12 miliardi tra Bot e
Ctz.
 La domanda degli investitori si è rafforzata, in rapporto
all'ammontare offerto, rispetto all'asta di fine agosto,
emissione inaugurale del Ctz agosto 2012, venduto all'epoca per
quattro miliardi e riaperto oggi per tre.
 Il bid-to-cover sul Bot sei mesi (venduto per 9 miliardi
oggi, in linea alle scadenze, e per 9,5 miliardi un mese fa) è
passato a 1,63 da 1,57. Rispetto a fine agosto il titolo offre
un rendimento d'asta decisamente più attraente. A 1,061% il
tasso segna il massimo da maggio. Il mese scorso invece, il
tasso del Buono semestrale era sceso in asta ai minimi da fine
aprile toccando quota 0,958%.
 Tassi in salita anche per il Ctz, assegnato a 1,826%,
massimo da fine giugno, dopo l'1,721% di fine agosto.
 Una nota di UniCredit ricorda come la scadenza di Ctz
settembre 2010 per 16,5 miliardi abbia contribuito ad alimentare
la liquidità a disposizione del mercato.
 Il Tesoro sarà sul primario ancora domani per un BTPei
decennale, offerto fino a 1,5 miliardi, e poi di nuovo mercoledì
quando saranno in asta tra 5 e 8 miliardi di Btp a tre e 10 anni
e CCTeu.
 "Dopo l'annuncio di un nuovo Btp quella di mercoledì sarà di
certo l'ultima riapertura dell'attuale (Btp) tre anni", commenta
un operatore.
 Il ministero dell'Economia ha fatto sapere venerdì che nel
quarto trimestre ci saranno nuovi Btp a tre e cinque anni.
 
============================ 17,30 ============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLZO      131,55  (+0,71)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      116,48  (+0,26) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    101,18  (-0,01)      1,817% 
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   101,32  (+0,13)      3,875% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   103,76  (+0,56)      4,819% 
 
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        28                 27
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       117                107
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       162                156
-livelli minimo/massimo           154,9-162,7       154,5-166,8
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      164                158
-livelli minimo/massimo           157,6-165,7       157,2-168,2
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       193                186
BTP 2/10 ANNI                        205,8               207,8 
BTP 10/30 ANNI                        94,4                95,8 
===============================================================