Aig, verso chiusura trattative con Tesoro su uscita da capitale

lunedì 27 settembre 2010 09:38
 

NEW YORK, 27 settembre (Reuters) - American International Group (AIG.N: Quotazione) e il governo Usa si stanno avvicinando a un accordo per l'uscita del Tesoro dal capitale del colosso delle assicurazioni statunitense.

Lo hanno riferito fonti vicine alla questione ieri in tarda serata, una delle quali ha comunque aggiunto che la situazione è ancora fluida e le variabili sono ancora numerose.

I piani potrebbero essere resi pubblici già in settimana, ma la data esatta dell'annuncio dipenderà dal ritmo delle negoziazioni, ha scritto Bloomberg.

Una delle opzioni discusse è una conversione della quota da 49 miliardi di dollari di azioni "preferred" del Tesoro in azioni ordinarie, aveva scritto Reuters in precedenza.

Una simile conversione, che potrebbe venire avviata già a partire dalla prima metà del prossimo anno, potrebbe portare la quota in mano al Tesoro a oltre il 90% da circa l'80%, per poi venire progressivamente venduta agli investitori.

"Il nostro obiettivo per Aig resta lo stesso, ovvero ripagare i contribuenti e ridare ad Aig nel corso del tempo l'immagine di una società solida, indipendente e degna della fiducia degli investitori", ha detto Aig, le cui fonti non possono essere citate dal momento che le trattative non sono pubbliche.

Il Tesoro Usa, nel mezzo della crisi, aveva sostenuto il colosso delle assicurazioni con un pacchetto di aiuti da 182,3 miliardi di dollari. Il salvataggio aveva usufruito di fondi del Tesoro e della Fed di New York, ed era stato strutturato in modo che quest'ultima fosse ripagata per prima, cosa che Aig ancora deve fare.

Aig ha una linea di credito da 21 miliardi di dollari con la Fed, che inoltre possiede 25 miliardi di dollari in titoli "preferred" in due società del ramo vita di Aig all'estero che devono essere monetizzati.

La società si aspetta di riuscire a ripagare un'ampia parte di questa cifra con la vendita di American Lif Insurance a Metlife per 15,5 miliardi di dollari e con la quotazione sulla piazza di Hong Kong il prossimo mese di American International Assurance (Aia) per circa 15 miliardi di dollari.