Btp in calo, sale spread, decennale continua a sovraperformare

giovedì 23 settembre 2010 12:54
 

 MILANO, 22 settembre (Reuters) - Btp in calo questa mattina,
con conseguente allargamento di spread su un Bund che continua
ad attirare acquisti a causa anche dei deboli dati economici,
con il Pmi della zona euro sceso ampiamente in settembre, oltre
le attese.
 "Sembra che tutte le notizie oggi vadano nella direzione di
un appesantimento della periferia" spiega il trader di una banca
italiana.
 La Germania ha annunciato una sensibile riduziuone delle
emissioni di debito in programma per il quarto trimestre: 29
miliardi di euro in meno degli 89 inizialmente previsti. La
prospettiva di una minore offerta contribuisce a sostenere il
governativo tedesco.
 A fine mattinata il differenziale di rendimento tra Btp
decennale e Bund della medesima scadenza tratta, su schermi
Reuters YLDS5, in area 160-161 punti base, poco sotto i
massimi di seduta: siamo circa dieci punti sopra la chiusura di
ieri.
 "Il decennale mantiene una certa brillantezza, ieri è stata
la scadenza più acquistata e oggi sicuramente non sottoperforma
gli altri trattati della curva" prosegue il trader.
 Ieri sera il Tosoro ha prezzato il nuovo Btp marzo 2026: Il
collocamento sindacato ha visto l'emissione di 6 miliardi di
euro del nuovo titolo a quindici anni, con cedola al 4,5% e
prezzo di 100,07 al reoffer, pari a 10 punti base sopra il
rendimento del Btp 2015 attualmente in circolazione.
 "Sei miliardi sono tanti, credo che questa cifra abbia un
po' spiazzato il mercato e questo è fonte di ulteriore pressione
sul debito italiano" aggiunge il trader.
 Il benchmark a 15 anni italiano IT15YT=TT tratta stamane a
106,400, -0,23, rendimento al 4,443%.
 
 IRLANDA PESA SU PERIFERIA
 La situazione irlandese resta ad ogni modo una delle
principali cause di preoccupazione sulla stabilità finanziaria
della zona euro. Preoccupazioni rinfocolate oggi da nuove
incertezze riguardo la tenuta del sistema bancario del paese.
 Lo spread Irlanda-Germania, sulla scadenza decennale, è
balzato a un nuovo massimo storico di 438 punti base.
 "Di fondo non c'è niente di nuovo ma sono tutte indicazioni
destabilizzanti per il mercato, che generano movimenti violenti
sia sull'area core sia su quella periferica" spiega un
operatore. "Lo stesso dicasi per le dischiarazioni di [Otmar]
Issing, obiettivamente non molto sensate".
 L'ex banchiere centrale tedesco ha affermato stamane che
l'ascesa dei partiti estremisti in Europa e la loro eventuale
entrata nei governi, potrebbe portare all'uscita di uno dei
paesi membri dall'euro.
 Dublino ha peraltro collocato stamane 400 milioni di euro di
titoli a breve, sulle scadenze febbraio e aprile 2011.

============================ 12,30 ============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLZO      131,26  (+0,51)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      116,30  (-0,04) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    101,21  (-0,05)      1,802% 
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   101,19  (-0,08)      3,981% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   103,33  (-0,24)      4,846% 
 
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        26                 19
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       111                102
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       160                152
-livelli minimo/massimo           153,8-162,2       146,3-154,0
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      161                155
-livelli minimo/massimo           156,6-164,2       149,3-156,0
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       191                186
BTP 2/10 ANNI                        217,9               210,2 
BTP 10/30 ANNI                        86,5                95,0 
===============================================================