Irlanda vista pagare care aste titoli a 4 e 8 anni per 1,5 mld

martedì 21 settembre 2010 09:36
 

DUBLINO, 21 settembre (Reuters) - L'Irlanda dovrà pagare un prezzo pesante per vendere stamane fino a 1,5 miliardi di euro di titoli di stato a 4 e 8 anni, segno che potrebbe essere necessario adottare misure più severe sul bilancio per cercare di riconquistare la fiducia degli investitori e rilanciare l'economia in corso.

Il costo del debito irlandese è salito alle stelle su timori che la crescita degli oneri per il salvataggio delle banche e le sue anemiche crescita e raccolta fiscale possano portare l'ex economia della 'tigre celtica' in una crisi del debito in piena regola.

L'ultima volta che l'Irlanda ha venduto titoli di stato a 8 anni è stato il giugno scorso, quando il rendimento è stato del 5,088%, ma attualmente i rendimenti sul mercato secondario sono circa il 6,13%.

Dublino, una delle capitali più sotto pressione in Europa per via di un debito barcollante, ha venduto titoli di stato a quattro anni il maggio scorso a un rendimento del 3,11%, mentre la quotazione ora è attorno a 4,875%.

L'asta sarà considerata come un test fondamentale del grado di fiducia degli investitori.

"Dopo tutti i rumors e le speculazioni della scorsa settimana penso che sarà molto dura per loro. Credo che vedremo gli investitori chiedere rendimenti più elevati all'asta", ha detto Melanie Bowler, economista a Analytics Moody's a Londra. "Direi che la richiesta sarà inferiore a quella del passato, sicuramente".

Mentre l'Irlanda e il Portogallo rimangono sotto pressione, le recenti aste in Spagna sono andate bene e il suo spread è diminuito, riflettendo un allentamento di alcune preoccupazioni. Oggi la Spagna ha in agenda il colocamento di titoli a 12 e 18 mesi per un ammontare di 6-7 miliardi di euro, mentre la Grecia venderà titoli a brevissimo per 300 milioni di euro.

La settimana scorsa, il ministero delle finanze irlandese e il Fondo monetario internazionale hanno cercato di calmare i mercati finanziari in subbuglio dopo un articolo di un giornle che parlava della possibilità di un salvataggio del FMI.

Ma nonostante le loro smentite, i rendimento dei titoli irlandesi di 10 anni IE10YT=TWEB sono saliti ieri a circa il 6,5%, portando il premio chiesto dagli investitori per acquistre titoli irlandesi piuttosto che tedeschi DE10YT=TWEB a un nuovo massimo storico di 423 punti base.   Continua...