Spread Irlanda ai record su timori banche, Btp-Bund a 152 pb

venerdì 17 settembre 2010 14:50
 

LONDRA, 17 settembre (Reuters) - Spread Irlanda-Germania a nuovi massimi storici sulla scia dei rinnovati timori di crisi del settore bancario irlandese.

Lo spread decennale IE10YT=RR DE10YT=RR ha toccato per la prima volta dall'introduzione dell'euro i 400 punti base, mentre i credit default swap sul debito di Dublino hanno allargato di quasi 40 punti base al muovo massimo di 425 pb, secondo i dati Markit.

"Ci sono molte voci sull'Irlanda, in particolare pesa questo articolo dell'Irish Indipendent secondo cui il paese potrebbe a un certo punto avere bisogno dell'aiuto del Fmi" ha affermato un trader. "Ci sono poi le aste, molto abbondanti, cioè un'intera combinazione di fattori che pesa sulla periferia".

Parallelamente i futures sul Bund FGBLc1 consolidano i rialzi, toccando un massimo intraday a 130,21, +83 pb su ieri, complici anche i dati sui prezzi al consumo negli Stati Uniti, appena diffusi e leggermente inferiori alle previsioni.

ITALIA, SPREAD OLTRE 150

L'allargamento dell'Irlanda trascina nella stessa direzione tutti i periferici.

Il differenziale di rendimento tra Btp decennale IT10YT=RR e Bund della medesima scadenza DE10YT=RR si è spinto fino ad un massimo di giornata di 152 punti base, contro i 141 di ieri in chiusura e i 138,5 del minimo di stamattina.

Alle 14,40 lo spread viaggia in area 150 pb.

Lo spread portoghese PT10YT=RR DE10YT=RR risale a sua volta a 368 punti base, il massimo dallo scorso 8 settembre.