Btp, meno deboli di Bund, pesa consistente offerta primario

giovedì 16 settembre 2010 13:09
 

 MILANO, 16 settembre (Reuters) - Una seduta impegnativa dal
punto di vista dell'offerta sul primario e un mercato azionario
tutto sommato ben intonato sono alla base della debolezza del
mercato obbligazionario di oggi che registra consistenti vendite
sul Bund, più contenute sul Btp, con restringimento dello spread
Italia.
 "Superate le aste il mercato dovrebbe assestarsi su questi
livelli, in un clima che si è fatto moderatamente più sereno, ma
in cui non c'è ancora una convinzione forte" dice uno
strategist. 
 Il Bund tedesco nelle scorse settimane di tensioni, legate
ai timori per una nuova recessione globale, era visto come
l'unico investimento rifugio e ciò l'ha portato a registrare
serie di livelli record. Con il clima migliore gli investitori
riducono alcune posizioni sui bund, che hanno rendimenti
bassissimi, per spostarsi sulle azioni o su titoli periferici. 
 Il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sulla scadenza
decennale YLDS5 tratta in area 141-142 punti base su schermi
Reuters, dai 145 di ieri in chiusura.
 Del gruppo dei paesi periferici restano sotto pressione
Potogallo e Irlanda. 
 Stamane sono state Spagna e Francia a emettere nuova carta
sul mercato, ma non bisogna trascurare il bond sindacato della
Polonia. La prima ha collocato 4 miliardi di euro di titoli a 10
e 30 anni, in entrambi i casi con con bid-to-cover ben sopra il
2 e rendimenti in calo. Lo spread di rendimento tra decennali
Spagnoli e tedesci si è streatto di 3-4 punti base rispetto a
ieri, secondo dati TradeWeb.
 La Francia ha collocato 8,475 miliardi di titoli di scadenza
media, tra il 2012 e il 2015, con una domanda meno spumeggiante
di quella spagnola. Lo spread in questo caso si è invece
allargato ai massimi da inizio luglio.
 Merita attenzione anche il bond decennale della Polonia che
ha attratto ordini per ben 4 miliardi di euro, anche se poi
l'emissione è stata di un miliardo. Il bond offre 120 punti base
sopra il midswap. "Gli investitori, all'affannosa ricerca di
rendimenti, hanno visto la Polonia come buona opportunità".
 Il mercato è in attesa di un chiarimento della situazione
attraverso nuovi dati macro che indichino se e in che misura ci
sarà un rallentamento economico. Oggi in agenda i disoccupati
settimanali e l'indice della Fed di Filadelfia Usa. 
========================= 12,45 ===============================
                                PREZZI   VAR.    RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLZO      129,43  (-0,68)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      116,12  (-0,32) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    101,30  (-0,06)      1,758% 
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   101,25  (-0,36)      3,884% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   102,95  (-0,68)      4,870% 
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        28                 30
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3        97                100
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       142                145
-livelli minimo/massimo           140,0-145,3       144,0-147,5
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      144                148
-livelli minimo/massimo           143,7-146,3       146,6-152,5
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       175                179
BTP 2/10 ANNI                         212,6              211,5 
BTP 10/30 ANNI                         98,6               98,7 
===============================================================