PUNTO1-Fiat Industrial in borsa il 3/1, a Fiat 10 mld liquidità

giovedì 16 settembre 2010 12:49
 

(unisce storie, aggiunge contesto)

TORINO, 16 settembre (Reuters) - Il debito industriale netto del gruppo Fiat FIA.MI sarà diviso equamente tra le due società che nasceranno dalla scissione e Fiat Spa avrà 10 miliardi di liquidità, mentre Fiat Industrial 3 miliardi.

Lo ha detto l'AD del gruppo Sergio Marchionne durante l'assemblea degli azionisti, aggiungendo che prevede l'inizio degli scambi in borsa sulle azioni Fiat Industrial il 3 gennaio del prossimo anno.

Nel dettaglio Fiat Spa, la società cui rimarrà l'auto, avrà 2,5 miliardi di debito industriale netto, 10 miliardi di liquidità e "sarà titolare di bond per circa 9 miliardi", ha spiegato Marchionne.

Fiat Industrial, in termini di bond, avrà in dotazione quelli di Cnh CNH.N pari a 2 miliardi che non sono garantiti da Fiat. Avrà poi debito industriale netto per 2,5 miliardi e liquidità per 3 miliardi.

I bond "non saranno oggetto di trasferimento in funzione della scissione, ma rimarranno in capo alle società che li hanno emessi, che non rientrano nel perimetro dell'operazione".

I bond sono stati emessi da Fiat Finance e garantiti dal gruppo Fiat.

"Se dopo la scissione fossero ancora presenti dei rapporti di finanziamento tra i due gruppi verranno ripagati nel corso del 2011", ha spiegato.   Continua...