Treasuries Usa rimbalzano, spinti da debolezza mercato azionario

martedì 7 settembre 2010 16:02
 

NEW YORK, 7 settembre (Reuters) - I Treasuries Usa rimbalzano dopo tre sedute consecutive in calo, con gli investitori che abbandonano il mercato azionario per investire nei più sicuri titoli di stato.

Sembra esaurirsi l'ottimismo dei dati sugli occupati Usa migliori delle attese, che aveva spinto le azioni a scapito dei titoli di stato: all'indomani della festività del Labor Day, Wall Street ha aperto in lieve calo.

Pesa sull'appetito per il rischio anche un articolo del Wall Street Journal, che ha sollevato perplessità sul valore degli stress test.

"Oggi le persone sono tornate al lavoro sentendo di essere state un po' troppo esuberanti nella reazione ai dati sugli occupati Usa di venerdì. Non è stato un numero brutto come quello previsto, ma neanche un segno di prorompente crescita economica" spiega Thomas Simons, analista del mercato monetario di Jefferies.

Gli investitori attendono inoltre le aste da 21 miliardi di titoli decennali e da 13 miliardi di trentennali in calendario questa settimana.

Intorno alle 15,45 italiane il benchmark decennale US10YT=RR guadagna 17/32 e rende il 2,6537%, il trentennale sale di 1 punto e 12/32 e rende il 3,7184%, il due anni avanza di 1/32 con un rendimento a 0,4942%.