Parmalat, 3 ottobre scade diritto creditori assegnazione azioni

lunedì 6 settembre 2010 16:19
 

MILANO, 6 settembre (Reuters) - Il 3 ottobre è in scadenza il diritto dei creditori Parmalat (PLT.MI: Quotazione) indicati nel prospetto informativo a richiedere e ottenere l'assegnazione delle azioni e warrant di loro spettanza.

Lo comunica il gruppo alimentare in una nota ricordando che il diritto è soggetto al termine di decadenza di cinque anni decorrente dalla data di iscrizione nel Registro delle Imprese del primo aumento di capitale effettuato dalla società (3 ottobre 2005).

Parmalat fa inoltre presente che, entro tale termine, gli obbligazionisti che non hanno partecipato alla votazione della proposta di concordato, o che comunque non hanno fornito le istruzioni necessarie per l'assegnazione delle azioni e dei warrant, dovranno legittimarsi attraverso l'intermediario che tiene il relativo conto titoli per ottenere gli strumenti finanziari di loro spettanza.

Il comunicato ricorda infine che gli strumenti finanziari assegnati ai creditori nominativamente individuati che non hanno partecipato alla votazione della proposta di concordato, o che non hanno fornito istruzioni per l'accredito, resteranno a disposizione degli stessi in conto titoli presso la società fino a richiesta di giro ad altro intermediario.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA06570]