MONETARIO - Cosa succede oggi giovedì 26 agosto

giovedì 26 agosto 2010 07:34
 

* Lo yen sulla piazza asiatica è in leggero calo sebbene ancora nei pressi del massimo di 15 anni contro il dollaro e alta è ancora l'allerta sul mercato circa la possibilità di interventi sul forex da parte delle autorità giapponesi.

Il governatore della Boj Shirakawa ha detto ieri che parteciperà alla conferenza a Jackson Hole questa settimana, vista come l'occasione per discutere con Fed ed altre banche centrali degli interventi sul forex. Intanto il governo giapponese fa pressioni sulla Boj -- dice stamane il giornale Asahi -- perchè allenti ulteriormente la politica monetaria, il che anche aiutebbe a raffreddare lo yen e a sostenere la fragile economia.

* Un'altra giornata ricca di dati economici quella di oggi. L'Isae pubblica il rapporto sulla fiducia dei consumatori italiani, il cui indice è visto in lieve calo in agosto, a 105,20 punti dai 105,60 di giugno. Fiducia dei cosumatori anche per la Germania, con l'indicie Gfk di settembre stimato a 4,0 punti, dai precedenti 3,9. Attesa anche per il Pil spagnolo del secondo trimestre che dovrebbe ancora mostrarsi in contrazione su base congiunturale (-0,2% dal precedente -1,3%), mentre viene stimato in crescita dello 0,2% tendenziale (da +0,1%).

* Le maggiori preoccupazioni, che stanno pesando su tutti i mercati, sono per l'altra sponda dell'Atlantico dopo i dati negativi delle scorse due sedute sul mercato immobiliare e sui beni durevoli sarà oggi il mercato del lavoro sotto i riflettori. Verranno resi noti oggi i dati sulle richieste settimanali di sussidio (attese a 490.000 dalle 500.000 della settimana precedente).

* Sempre in tema di dati, in arrivo da Bruxelles l'indice economico del Conference Board di luglio per l'Europa (111,2 punti la lettura di giugno).

* Sul mercato primario europeo l'attenzione va alle aste italiane di titoli a breve: Bot a 6 mesi per 9,5 miliardi più 4 miliardi del nuovo Ctz 31/8/2012. Ieri a mercati chiusi il Tesoro ha inoltre comunicato i quantitativi per l'asta a medio-lungo termine di lunedì 30 agosto: da 4 a 5 miliardi di euro per il nuovo Btp decennale benchmark (marzo 2021); da 2 a 3 miliardi per la riapertura del triennale (giugno 2013); da 1,5 a 2,5 miliardi per il la riapertura del Ccteu.   Continua...