Grecia, da settembre emetterà titoli di Stato a breve ogni mese

martedì 24 agosto 2010 10:22
 

ATENE, 24 agosto (Reuters) - A partire da settembre la Grecia incomincerà a emettere titoli di stato su base mensile invece di fare ricorso ai mercati ogni trimestre.

Lo ha detto a Reuters un funzionario dell'agenzia del debito greca (Pdma) che non vuole essere citato.

La Grecia, al momento finanziata da un prestito da 110 miliardi di euro da parte degli altri paesi della zona euro e dal Fondo Monetario Internazionale, si è finora limitata a rinnovare i titoli di Stato a breve in scadenza.

"Cominceremo con aste mensili di titoli di Stato a breve, da settembre, in linea con il memorandun Ue/Fmi aggiornato", ha detto. "E' meglio per la gestione della liquidità e ci darà più flessibilità".

Il piano è in linea con un rapporto sui progressi che aggiorna un memorandum sulle politiche economiche.

"Invece di essere assenti e ripresentarci ogni tre mesi per prendere del denaro in prestito [...] è meglio avere una presenza più frequente", ha detto il funzionario. "I titoli di Stato a breve ora sono il nostro strumento di finanziamento base".

Aste mensili contribuiranno a ridurre il profilo della durata del debito con i livelli di liquidità della Grecia che rimarrano stretti.

Le ultime aste greche risalgono a luglio. Il paese ha venduto 1,625 miliardi di euro di titoli a 26 settimane per rinnovare obbligazioni in maturazione con un rendimento del 4,65%. Il bid-to-cover è stato di 3,64. Il 20 luglio Atene ha venduto bond a 13 settimana al 4,05%.