Monetario disteso con pochi scambi a ridosso fine rob

venerdì 6 agosto 2010 12:21
 

MILANO, 6 agosto (Reuters) - Scambi ancora distesi con il tasso overnight a ridosso di 0,30% intorno a metà seduta, in una delle ultime sessioni del periodo di riserva obbligatoria, caratterizzata da volumi molto scarsi.

"La seduta è distesa e i tassi sono contenuti, l'attività è assolutamente contenuta. Una certa tensione si vede sullo Spot next e sul Tom next in vista della fine del periodo di mantenimento" dice un tesoriere. "Per il resto si vedono volumi molto scarsi, sull'Eonia ad esempio si sono registrati ieri 36 miliardi contro i 50 miliardi di altre sedute".

Sono tornati a salire seppur leggermente i fondi depositati a fine giornata dalle banche commerciali della zona euro presso la Bce. Secondo le statistiche quotidiane di Francoforte ECB40, i depositi overnight remunerati allo 0,25% ammontavano ieri sera a 149,973 dai precedenti 144,342 miliardi. In calo dopo il precedente balzo i prestiti overnight all'1,75% richiesti dalle banche, passati da 11 milioni da 676 milioni.

A testimonianza del progressivo rientro della liquidità in eccesso l'ennesimo rialzo, per quanto lieve, dei tassi Euribor.

Il fix londinese sancisce così la risalita della scadenza di quattro millesimi della scadenza a tre mesi a quota 0,905%, massimo da luglio dell'anno scorso.

La differenza rispetto all'analoga scadenza Eonia si mantiene a 32 come ieri, a testimonianza di un mercato che resta disteso.

Scarsa l'attività anche sulla curva Euribor, dove tende comunque a prevalere il segno meno: poco dopo le 12 la scadenza settembre FEIU0 arretra di 5 millesimi a 99,03, dicembre FEIZ0 di 15 millesimi a 98,935 e marzo FEIH1 di 20 millesimi a 98,865.

Altri dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.