Treasuries Usa in rialzo dopo dati deludenti e indiscrezioni Fed

martedì 3 agosto 2010 16:21
 

NEW YORK, 3 agosto (Reuters) - I Treasuries ampliano i guadagni dopo i dati americani deludenti sugli ordini all'industria e le vendite di case in corso a giugno.

I prezzi dei titoli di stato erano già in deciso rialzo, con il rendimento del titolo a due anni al minimo storico, dopo che un articolo del Wall Street Journal aveva ipotizzato nuovi acquisti di bond da parte della Federal Reserve.

A rendere più attraente il debito Usa contribuisce anche l'andamento negativo di Wall Street.

I Treasuries non si sono invece mossi sui dati che hanno mostrato consumi e redditi personali piatti in giugno e risparmi personali al massimo di un anno.

"I Treasuries hanno registrato un rally sulla scia dell'articolo apparso sul WSJ" spiega John Briggs, analista di RBS.

Senza citare fonti, il Wall Street Journal ha scritto che la Fed valuterà se utilizzare la liquidità derivante dalla maturazione dei titoli legati ai mutui per acquistare nuovi asset di questo tipo o titoli di stato.

La notizia - se confermata - andrebbe contro la convinzione diffusa che la Fed sia intenzionata a lasciare che il proprio portafoglio si assottigli gradualmente, ma appare invece coerente con le ultime dichiarazioni dei funzionari della banca centrale, preoccupati per il rischio di una nuova fase recessiva.

Intorno alle 16,10 il titolo a due anni US2YT=RR guadagna 2/32 e rende lo 0,5301%, vicino al minimo storico, il benchmark decennale US10YT=RR è in rialzo di 20/32 e rende il 2,8960%, mentre il titolo trentennale US30YT=RR sale di 25/32, con uno yield del 4,0235%.