Monetario, overnight in calo, scendono anche depositi e prestiti

giovedì 22 luglio 2010 12:13
 

MILANO, 22 luglio (Reuters) - "Buone notizie" sul fronte tassi a breve, a dire dei tesorieri, che vedono un segnale di distensione nel calo dell'Eonia al fixing di ieri sera.

"Buone notizie, con l'Eonia che ritorna a scendere dopo i livelli relativamente alti delle ultime sedute" dice un tesoriere.

Il tasso è stato ieri fissato a 0,528% dopo lo 0,554% del giorno precedente.

"C'è stato un po' di disorientamento alla fine della scorsa settimana nell'attesa di capire quale fosse il nuovo livello dei tassi adeguato a questa situazione di liquidità che si è venuta a creare dopo la scadenza dell'asta a un anno. Dopo tale scadenza si è attesa infatti la fine del periodo di mantenimento, conclusosi la settimana passata" ricorda l'operatore di tesoreria. "L'attesa ha alterato la situazione dei tassi a brevissimo, overnight e tom-next. Finite le esigenze di aggiustamento dei numeri si è tornati a livelli più fisiologici. Adesso un fixing Eonia coerente all'attuale situazione potrebbe essere a 0,50-52%" precisa.

L'Euribor continua a salire lento ma inesorabile a riflesso di una liquidità comunque più ristretta. Il tasso a tre mesi EURIBOR3MD= è stato fissato a 0,884% dal precedente 0,881%, si tratta dei massimi da metà agosto del 2009.

Scendono poi fondi depositati a fine giornata dalle banche commerciali della zona euro presso la Bce.

Secondo le statistiche quotidiane di Francoforte ECB40, i depositi overnight remunerati allo 0,25% ammontavano ieri sera a 47,666 miliardi da 55,069 miliardi di euro dell'altro ieri. Marcato calo anche per i prestiti overnight all'1,75% richiesti dalle banche, precipitati a 2 milioni da 990 milioni di martedì sera.

Sulla curva dei derivati Euribor la scadenza settembre FEIU0 guadagna 20 millesimi a 99,020, dicembre FEIZ0 sale di 4 punti base a 98,97 e marzo FEIH1 45 millesimi a 98,940. Altri dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.