Monetario, aumentano depositi e prestiti marginali, su Euribor

mercoledì 21 luglio 2010 12:23
 

MILANO, 21 luglio (Reuters) - Temporanea inversione di tendenza per le statistiche europee sul mercato monetario relative al ricorso delle banche commericali europee alle 'facilities' Bce.

Aggiornati a ieri sera, i dati a cura dell'istituto centrale di Francoforte mostrano un ricorso ai depositi remunerati allo 0,25% pari a 55,069 miliardi, in rialzo di circa 2,5 rispetto a lunedì sera, ma soprattutto un balzo dei prestiti overnight, su cui le banche pagano 1,75%, da 390 a 990 milioni.

"Una breve interruzione in un movimento la cui direzione resta impostata: è qualche tempo che è iniziata la fase di decumulo della liquidità ma comincia a farsi sentire anche sul mercato monetario il nervosismo in attesa della pubblicazione dei risultati degli stress test sui bancari dopodomani" commenta l'operatore di una tesoreria.

Secondo un documento ottenuto oggi da Reuters l'esame europeo chiederà agli istituti di credito - 91 gli scrutinati, tra cui 5 istituti italiani - di quanto capitale addizionale avrebbero bisogno in caso di due diversi tipi di scenari 'avversi', inclusa una nuova crisi dei debiti sovrani.

"Sono le diverse voci di mercato a innervosire i mercati: ancora non si sa niente di certo" conclude l'addetto ai lavori.

Intorno alle 12 sulla piattaforma telematica Mid il deposito overnight è indicato tra 0,38% e 0,63%, con l'ampiezza stessa dello spread denaro/lettera a testimonianza della rarefazione degli scambi, dopo lo 0,554% della media Eonia di ieri.

Sulla curva dei derivati Euribor la scadenza settembre FEIU0 guadagna 15 millesimi a 98,99, dicembre FEIZ0 sale di 4 punti base a 98,92 e marzo FEIH1 45 millesimi a 98,885. Altri dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.