Manovra, sarebbe "suicida" alzare le tasse - Tremonti

mercoledì 21 luglio 2010 10:34
 

ROMA, 21 luglio (Reuters) - La manovra è centrata principalmente sui tagli alla spesa perché un intervento correttivo basato sull'aumento delle imposte sarebbe "suicida".

Lo dice il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, intervenendo in commissione Bilancio alla Camera.

"Fondamentalmente l'obiettivo è solo quello di aggiustare i conti dal lato della spesa pubblica, come concordato con l'Europa. Non è il fatto elettorale, l'impegno a non auentare le tasse. Sarebbe suicida aumentare le tasse", ha detto Tremonti rispondendo alle accuse del Pd che ritiene la manovra iniqua perché colpisce i ceti con reddito medio o basso.

"Se cerchi di aumentare le tasse senza ridurre la spesa allora tutto diventa ancora più insostenibile", ha aggiunto Tremonti.

La manovra, nella versione licenziata in Senato, prevede un intervento correttivo su 2011 e 2012 di 25,068 miliardi, basato su 14,581 miliardi di tagli alla spesa e su 10,487 miliardi di maggiori entrate.