Monetario, mercato disteso dopo p/t in linea attese

martedì 20 luglio 2010 12:22
 

MILANO, 19 luglio (Reuters) - Il mercato monetario prosegue la settimana con un'abbondante liquidità, pur nella parziale erosione dell'eccesso di saldo.

"La liquidità, nonostante il progressivo ridursi dell'eccesso, resta più che abbondante. Aspettiamo l'esito del drenaggio settimanale verso le 13" dice un tesoriere.

Dopo il pronti-contro-termine a una settimana, che ha rinnovato come atteso poco più dell'ammontare in scadenza, i tassi overnight continuano a muoversi ai livelli di ieri.

"L'overnight continua a viaggiare in area 0,50-55%. Su Mid i tassi sono un po' più alti, ma si tratta probabilmente di un effetto di volumi non elevati. Se piccole banche si vanno a finanziare a livelli un po' più alti per loro necessità, questo spinge i tassi, ma non è niente di problematico" dice. La Bce ha collocato tutti i 201,286 miliardi di euro richiesti da 163 banche nell'operazione odierna di rifinanziamento a 7 giorni ECB24. L'asta di oggi, 'a rubinetto' e al tasso fisso dell'1%, ha regolamento domani e rientro in data 28 luglio. Dall'analoga operazione di rifinanziamento della scorsa settimana giungono a scadenza fondi per 195,7 miliardi di euro.

"Probabilmente si vedrà qualcosa, forse una discesa dell'importo a una settimana, la prossima settimana, quando cadrà la prossima asta a tre mesi" dice il tesoriere.

Ad ogni modo, sulla scorta della riduzione dei fondi in eccesso nel sistema continua anche la risalita dei tassi interbancari. L'Euribor a 3 mesi ha raggiunto al fixing odierno lo 0,876%, dallo 0,870% di ieri, il livello massimo da metà agosto 2009.

Attorno alle 12,15 l'overnight viaggia attorno a quota 0,45%/0,50%, ma su Mid il livello è più alto, attestandosi a 0,80/0,85%.

L'Eonia è stato fissato ieri pomeriggio allo 0,555%, in rialzo da 0,556% della seduta precedente.

Prosegue il calo per i fondi depositati a fine giornata dalle banche in Bce: secondo le statistiche quotidiane di Francoforte ECB40, i depositi overnight remunerati allo 0,25% ammontavano ieri sera a 52,472 miliardi da 58,550 miliardi di euro di venerdì.

I prestiti overnight all'1,75% richiesti dalle banche, dopo i valori del tutto trascurabili delle ultime sedute (1 milione), si attestano a 390 milioni. Sulla curva del futures Euribor la scadenza settembre FEIU0 tratta a 98,980 (+0,030), dicembre FEIZ0 a 98,875 (+0,030), mentre marzo 2011 FEIH1 a 98,835 (+0,030). Altri dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.