PUNTO 1 - Manovra correttiva vale 25,1 mld dopo esame Senato

lunedì 19 luglio 2010 16:49
 

(Accorpa pezzi, aggiunge contesto)

ROMA, 19 luglio (Reuters) - Il valore della manovra correttiva su 2011 e 2012 è salito a 25,1 miliardi dopo l'esame del Senato dai circa 24,9 miliardi del testo licenziato in Consiglio dei ministri a fine maggio.

Lo si legge nel dossier messo a punto dal servizio studi e dal servizio Bilancio della Camera.

"Le modifiche introdotte dal Senato determinano un'ulteriore riduzione dell'indebitamento netto per 77,3 milioni nel 2011, 86,2 milioni nel 2012 e 54,6 milioni nel 2013. Nel 2012 la correzione cresce a 25.068 milioni", spiega il documento.

La correzione sui conti si basa prevalentemente (62,2% nella media del triennio) sul contenimento della spesa e, al suo interno, della componente di parte corrente.

"Rispetto al testo iniziale, le modifiche introdotte dal Senato determinano un maggior contributo alla manovra netta da parte delle entrate (dal 35,5 in media nel triennio nel testo iniziale al 37,8% nel testo all'esame della Camera)", continua il dossier.

Guardando più nel dettaglio, la correzione al 2012 avviene per 14,581 miliardi con minori spese e per 10,487 miliardi con maggiori entrate. La manovra sul 2011 ammonta a 12,130 miliardi: 7,538 miliardi di minori spese e 4,593 di maggiori entrate.

Se si guarda alla manovra lorda, il decreto reperisce risorse pari a 1,5 miliardi nel 2010, a 17,3 miliardi nel 2011, a 27,1 miliardi nel 2012 per poi ridursi a 26,4 miliardi nel 2013".   Continua...