PUNTO 1-Irlanda,Moody's taglia rating,vede debito/Pil verso 100%

lunedì 19 luglio 2010 09:12
 

(Aggiunge dettagli)

* Rating scede ad Aa2 da Aa1

* Outlook ora stabile

DUBLINO, 19 luglio (Reuters) - Moody's ha ridotto il giudizio sul debito irlandese alla luce del significativo aumento del peso del debito pubblico sul prodotto interno il cui rapporto, secondo l'agenzia, si stabilizzerà tra il 95 e il 100% nei prossimi due-tre anni.

Il rating sul debito irlandese è sces ad 'Aa2' da 'Aa1' con prospettive stabili. Circa un anno fa l'Irlanda aveva perso la tripla 'A' assegnata fino ad allora da Moody's, passando al rating 'Aa1' con outlook negativo.

All'aumento del debito, spiega Moody's in una nota, si accompagna anche una diminuzione della sostenibilità dello stesso, parametro misurato dal rapporto tra interessi passivi ed entrate governative.

"La contrazione del Pil dal 2008 è stata drammatica e ha provocato una brusca caduta delle entrate fiscali", commenta Dietmar Hornung. "Il rapporto debito-Pil è salito da 25% prima della crisi a 64% a fine 2009 e continua a crescere".

L'altro fattore citato dall'agenzia tra i motivi della decisione sono le peggiorate prospettive di crescita, riflesso della crisi dei settori immobiliare e finanziario - i due motori dell'economia irlandese negli anni di forte espansione - e della riduzione del credito al settore privato.

Moody's cita infine il sostegno offerto dal governo al settore bancario. Secondo l'agenzia, Anglo Irish Bank potrebbe avere ancora bisogno di essere ricapitalizzata e c'è incertezza sul tasso di recupero dei crediti che il governo sta acquistando attraverso l'agenzia Nama per alleggerire i bilanci bancari, offrendo in cambio di titoli garantiti dallo Stato.