Manovra, Regioni accantonano riconsegna deleghe

giovedì 15 luglio 2010 12:22
 

ROMA, 15 luglio (Reuters) - Il giorno in cui il Senato ha votato la fiducia alla manovra, le Regioni hanno deciso di accantonare la riconsegna delle deleghe, iniziativa annunciata nelle scorse settimane come protesta ai tagli da 13 miliardi tra 2011 e 2013.

"Al fine di confermare l'unità piena della conferenza la decisione della riconsegna delle deleghe viene accantonata fiduciosi che il percorso di confronto con il governo abbia un esito pienamente positivo", dice il documento approvato al termine della conferenza odierna.

Le Regioni ribadiscono in ogni caso "che alle deleghe trasferite debbano corrispondere le relative risorse".

La manovra colpisce le Regioni con tagli per 4 miliardi nel 2011 e 4,5 miliardi a partire dal 2012.

La decisione di oggi segue lo sfilarsi dal fronte di protesta contro il governo di Lazio, Molise, Abruzzo, Campania e Calabria.