Fisco, entrate tributarie 5 mesi 2010 -0,9% su 2009 - Tesoro

martedì 13 luglio 2010 18:19
 

ROMA, 13 luglio (Reuters) - Nei primi cinque mesi del 2010 le entrate tributarie calcolate secondo il criterio della competenza sono scese dello 0,9% rispetto all'analogo periodo del 2009.

Lo comunica il Dipartimento finanze del Tesoro. La variazione differisce dal -1,33% reso noto oggi da Bankitalia che calcola il gettito in termini di cassa.

Il Tesoro si mostra soddisfatto per l'andamento del gettito che, seppur in calo, mostra segni di miglioramento.

"Nei primi due mesi del 2010 la flessione, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, era pari all'1,4%, nel trimestre gennaio-marzo il ritardo era sceso all'1,3%, nel periodo gennaio-aprile 2010 all'1,2%", dice il Tesoro a corredo dei dati.

Positivo il gettito Ire che mostra un incremento pari a +2,1% (+1.310 milioni di euro), "imputabile al buon andamento del gettito delle ritenute nel loro complesso che ha risentito degli effetti positivi conseguenti ai rinnovi contrattuali del settore pubblico registrati nel corso del 2009".

L'Ires presenta invece un lieve calo di 303 milioni di euro.

L'Iva cresce del 2,2%, trainata dal gettito dell'imposta sulle importazioni (+24,1%), influenzato soprattutto dal prezzo del petrolio che, dopo aver toccato il minimo nei primi mesi del 2009, è ora a livelli più elevati.

Si conferma, infine, la crescita degli incassi da ruoli relativi ad attività di accertamento e controllo che registrano un incremento del 20,3%.