Manovra, tagli a regioni non saranno rivisti - Fitto

martedì 13 luglio 2010 13:19
 

ROMA, 13 luglio (Reuters) - I tagli alle regioni previsti in manovra non saranno rivisti con la presentazione in Senato del maxiemendamento sul quale il governo porrà la questione di fiducia.

Lo ha detto il ministro degli Affari regionali Raffale Fitto a margine della presentazione di un libro.

"No, semmai dopo ci sarà una coda per decidere insieme alle regioni come modulare i tagli", ha detto Fitto.

La manovra impone minori trasferimenti alle regioni per 4 miliardi nel 2011 e 4,5 miliardi dal 2012. Un emendamento inserito in commissione Bilancio prevede che sia la conferenza Stato-regioni a decidere come modulare i tagli.

Non ci sarà quindi la riduzione dei tagli di un miliardo ventilata dal leader della Lega Umberto Bossi, che è stata peraltro oggetto di scontro con il governatore della Lombardia Roberto Formigoni.

"No, Bossi si riferiva a un dibattito dei giorni precedenti", ha detto Fitto.

La manovra è da oggi all'esame dell'aula del Senato. Al più tardi domani il governo porrà la questione di fiducia.