Manovra, ok commissione a emendamento su certificati verdi

giovedì 8 luglio 2010 16:53
 

ROMA, 7 luglio (Reuters) - Via libera della commissione Bilancio all'emendamento alla manovra che ripristina l'obbligo di acquisto dei certificati verdi da parte del Gse.

L'emendamento, presentato dal relatore alla manovra, riduce però del 30% dal 2011 il ritiro da parte del Gse dei certificati verdi, "prevedendo che almeno l'80% di tale riduzione derivi dal contenimento della quantità di certificati verdi in eccesso".

I certificati verdi sono una sorta di diritto ad inquinare che i produttori da fonti rinnovabili possono cedere ad altri produttori.

L'emendamento interviene anche sul Cip6, il sistema di incentivi ai produttori di energia da fonti rinnovabili e assimilate.

"Le risorse derivanti dalle risoluzioni anticipate delle convenzioni Cip6/92 relative alle fonti assimilate alle fonti rinnovabili" saranno utilizzate per "interventi nel settore della ricerca e dell'Università", recita l'emendamento.

Sarà un decreto del ministero dello Sviluppo a stabilire entro 90 giorni "criteri e modalità per la quantificazione" delle risorse.