Manovra, salta stretta invalidi ma su regioni non cambia nulla

martedì 6 luglio 2010 16:30
 

ROMA, 6 luglio (Reuters) - Salta la stretta sulle pensioni di invalidità ma sulle regioni il governo tira dritto e non intende rivedere i tagli da 13 miliardi previsti tra 2011 e 2013.

Lo annuncia il relatore alla manovra Antonio Azzollini al ritorno in Senato dopo l'incontro con il ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

"Sulle regioni non cambia nulla", ha detto Azzollini, spiegando che la commissione Bilancio si limiterà a inserire in manovra solo l'emendamento che affida alla conferenza Stato-regioni il compito di ripartire i tagli, a saldi costanti.

"Cancelliamo la norma che aumenta la soglia per la pensione di invalidità. Si torna al 74% [dall'85%]", ha aggiunto Azzollini.

Sugli altri nodi caldi, soprattutto la stretta fiscale sulle imprese e i certificati verdi, il relatore si limita a dire che presenterà una serie di emendamenti in serata.