Confesercenti chiede calo pressione fiscale a 40% in tre anni

martedì 6 luglio 2010 11:44
 

ROMA, 6 luglio (Reuters) - Ridurre la pressione fiscale al 40%, dall'attuale 43,2%, in tre anni un punto all'anno per favorire gli investimenti e incentivare i consumi.

E' una delle richieste avanzate dalla Confesercenti al governo nel corso dell'asSemblea annuale di oggi.

L'associazione dei piccoli commercianti chiede inoltre di tagliare le spese correnti "ormai vicine alla metà del Pil" per portare il debito pubblico sotto il 100% in cinque anni. E sempre sul debito ricorda che la riduzione richiesta dal Fmi significa "il taglio di una montagna di miliardi in 20 anni, circa 33 miliardi l'anno. E' compito non facile ed impopolare ma con poche alternative".

Il presidente Marco Venturi lancia infine l'allarme usura definita "emergenza nazionale" con un giuro d'affari da 20 miliardi di euro.