Governo, Berlusconi: ho condiviso dimissioni Brancher

lunedì 5 luglio 2010 10:50
 

ROMA, 5 luglio (Reuters) - La decisione del neoministro per la Sussidiarietà e il Decentramento Aldo Brancher di dimettersi è stata condivisa dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, per evitare polemiche strumentali.

Lo dichiara in una nota il premier dopo che stamani Brancher ha annunciato il suo ritiro dal governo nell'aula di tribunale di Milano dove è imputato per appropriazione indebita.

"Ho condiviso con Aldo Brancher la decisione di dimettersi da ministro. Conosco e apprezzo ormai da molti anni l'on. Brancher e so con quanta passione e capacità avrebbe potuto ricoprire il ruolo che gli era stato affidato", ha dichiarato Berlusconi.

"La volontà di evitare il trascinarsi di polemiche ingiuste e strumentali dimostra ancora una volta la sua volontà di operare esclusivamente per il bene del Paese e non già per interessi personali. Sono certo che superato questo momento l'on. Brancher potrà, come sempre, offrire il suo fattivo contributo all'operato del Governo e alla coalizione", conclude il premier.

La nomina di Brancher a ministro due settimane fa aveva suscitato molte polemiche in particolare dopo l'annuncio dell'esponente Pdl di avvalersi del legittimo impedimento. Anche il Quirinale aveva comunicato di non ritenere che ci fossero i presupposti per avvalersi della norma.