MONETARIO - Cosa succede oggi lunedì 5 luglio

lunedì 5 luglio 2010 07:31
 

* L'Europa non è di fronte a una recessione, ha detto ieri Trichet rivolto ai gionalisti ai margini di un convegno in Francia, e ha rinnovato il suo appoggio per riforme e riduzione dei deficit a sostegno della fiducia. Organizzare gli stress test sulle banche è un 'importante fattore' per ridare fiducia, ha concluso.

Nello stesso contesto, l'economista Usa Roubini ha detto che la crescita nella zona euro nel 2010 potrebbe essere ' vicina allo zero' dpopo dopo che un secondo trimestre volatile minaccia di ridurre le stime di un +1,0%.

* Stamane Toyama, capo del dipartimento mercato della Boj, ha detto che i mercati finanziari globali sono ancora nervosi e pochi progressi sono stati compiuti nei confronti della radice della crisi del debito in Europa. Far rinascere la fiducia del mercato nel settore bancario in Europa ci vorrà tempo - ha detto - aggiungendo che la Banca del Giappone sta attentamente osservando l'incidenza sui mercati finanziari. i

* Il greggio passa di mano sulle piazze asiatiche sopra i 72 dollari al barile rimbalzando dai minimi di tre mesi poichè i mercati stanno valutando le implicazioni di un rallentamneto economico globale sull'utilizzo dei prodotti energetici. Intorno alle 7,30 il contratto ad agosto sul Nymex è in rialzo di 36 cent a 72,50 dollari, la stessa scadenza sul Brent sale di 44 cent a 72,09 dollari.

* In arrivo i Pmi servizi di giugno da diversi paesi europei. Attesa di un indice in espansione, al di sopra del discrimine dei 50, per Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna e Spagna. Per l'Italia le attese sono di un indice in lieve calo a 53,5 da 53,7, mentre per la zona euro si stima un indice servizi fermo a 55,4 e un composto a 56,0.

DATI MACROECONOMICI   Continua...