PUNTO 1 - Manovra accelera aggancio pensioni ad aspettative vita

venerdì 2 luglio 2010 14:35
 

(Cambia titolo e lead, aggiunge contesto)

ROMA, 2 luglio (Reuters) - Tolto lo stop al criterio dei 40 anni di contributi per l'accesso alla pensione indipendentemente dall'età, il Senato accelera i tempi sull'allungamento dell'età pensionabile al crescere delle aspettative di vita.

È quanto prevede il nuovo emendamento alla manovra del relatore Antonio Azzollini, riformulato dopo le critiche sollevate ieri dai sindacati.

L'emendamento integra quanto prevede il decreto 78 del 2009, che aggancia dal primo gennaio 2015 l'accesso alla pensione alla durata media della vita.

La prima revisione avviene sempre nel 2015, ma l'emendamento introduce "un secondo adeguamento" in deroga già a partire da gennaio 2016, un anno dopo.

Dal 2016 la periodicità della revisione avviene su base triennale (e non ogni cinque anni come prevede il decreto 78 del 2009), per cui si tornerà a ritoccare l'età pensionabile nel 2019.

La revisione dei criteri vale per le pensioni di anzianità e di vecchiaia. Salta invece dal testo il riferimento ai requisiti dei 40 anni, citato nella precedente versione dell'emendamento per un "refuso", come ha sostenuto ieri il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi.

  Continua...