Tesoro,avanzo giugno scende a 4,3 mld, fabbisogno gen-giu -4 mld

giovedì 1 luglio 2010 20:09
 

ROMA, 1 luglio (Reuters) - Nel mese di giugno 2010 si è registrato un avanzo del settore statale pari, in via provvisoria, a circa 4,3 miliardi rispetto ai 6,208 miliardi del giugno 2009.

Lo ha reso noto il Tesoro.

Nel primo semestre del 2010 si è registrato complessivamente un fabbisogno di circa 45,8 miliardi, 4,2 miliardi in meno rispetto a quello dell'analogo periodo del 2009 pari a 50,015 miliardi.

Commentando il dato il Tesoro dice che "si segnala il buon andamento complessivo degli incassi fiscali, inclusi quelli per autotassazione. A fronte si registra il venir meno, peraltro già scontato nelle stime, delle entrate straordinarie generate l'anno scorso dall'imposta straordinaria derivante dal riallineamento dei valori di bilancio ai principi Ias. Analogamente allo scorso anno, il mese di giugno del 2010 registra gli effetti dello slittamento dei termini di versamento delle imposte per i contribuenti soggetti agli studi di settore".

Il saldo del mese ha inoltre beneficiato di maggiori incassi per utili e dividendi. Dal lato dei pagamenti, il risultato del mese sconta un minore onere per interessi sul debito, compensato da erogazioni che nel 2009 erano slittate al mese di luglio".