Mercati, scarse reazioni a p/t Bce, euro ritraccia poi recupera

giovedì 1 luglio 2010 12:07
 

LONDRA, 1 luglio (Reuters) - I mercati mostrano scarse reazioni ai risultati dell'operazione di finanziamento a sei giorni della Bce.

La banca centrale ha collocato tutti i 111,2 miliardi di euro richiesti da 78 banche nell'operazione, finalizzata spianare la strada alla scadenza odierna di 442 miliardi di prestiti a un anno.

Ieri nel p/t a 3 mesi le banche hanno raccolto fondi per quasi 132 miliardi che, sommati agli oltre 111 odierni, indicano un rinnovo di liquidità complessivo attorno ai 243 miliardi, 200 miliardi in meno rispetto alla cifra in scadenza dal p/t a 12 mesi.

"Non sembra che la domanda sia stata così forte come ci si aspettava dopo ieri. C'è un po' di sollievo sul mercato perché alcuni dei timori sul finanziamento potrebbero essere stati eccessivi", commenta Nick Stamenkovic, strategist di RIA.

L'euro ha perso leggermente terreno contro il dollaro e lo yen ma è rimasto positivo e i futures sul Bund hanno marginalmente ridotto le perdite.

L'euro è scivolato frazionalmente subito dopo l'annuncio Bce ma si è poi velocemente ripreso e intorno alle 12,00 tratta a 1,2291/93, in rialzo di circa 0,5%.

I futures sul Bund tedesco FGBLU0 hanno marginalmente ridotto il calo portandosi a 129,31 da 129,24 prima dei risultati del p/t.

Sulle borse europee il benchmark FTSEurofirst 300 .FTEU3 non ha mostrato grosse reazioni e perde circa l'1,3%.