Ungheria guarda ad accordo precauzionale con Fmi per 2011

mercoledì 30 giugno 2010 11:25
 

BUDAPEST, 30 giugno (Reuters) - L'Ungheria intende estendere di due mesi sino alla fine dell'anno l'attuale accordo con i creditori e siglare per l'anno prossimo una nuova intesa preventiva 'standby' con il Fondo monetario internazionale.

Lo riferisce l'aiuto del primo ministro.

Al sito web www.fn.hu Gyorgy Szapary spiega che, per quanto Budapest non intenda usufruire del nuovo prestito, un'intesa 'precauzionale' dovrebbe contribuire a migliorare la fiducia dei mercati nei confronti del paese.

Sempre secondo Szapary, per il momento l'Ungheria non intende neanche attingere ulteriori fondi dall'attuale accordo con il Fondo e l'Unione europea.

"Si prevede - ma non siamo ancora alla fase della trattativa - di stipulare un accordo di finanziamento preventivo per il 2011".

"Questo significa che il governo non intende far ricorso ai fondi, dal momento che il paese è solvente, ma un simile accordo preventivo potrebbe rafforzare la fiducia dei mercati e riflettersi in un minore premio al rischio" aggiunge.

"Attingeremmo alla linea di credito soltanto in caso di eventi sui mercati internazionali che renda difficile per l'Ungheria una normale raccolta sui mercati".

I negoziati tra Budapest, Fondo e Ue si svolgeranno il mese prossimo.