UniCredit, Pioneer assolta in Austria per perdite di Madoff

lunedì 28 giugno 2010 11:08
 

VIENNA, 28 giugno (Reuters) - Un tribunale austriaco ha assolto Pioneer, controllata per il risparmio gestito di UniCredit (CRDI.MI: Quotazione), che ha investito nella rete del truffatore Bernard Madoff, dall'accusa di essere responsabile per i 350.000 dollari persi da un suo cliente.

E' la prima sentenza in una serie di processi analoghi contro le controllate austriache del gruppo di Piazza Cordusio, tra cui Bank Austria.

"Senza le azioni di Bernard Madoff, che non possono essere riferite all'imputato, il danno non si sarebbe verificato", dice la sentenza datata 15 giugno e consultata stamattina da Reuters. "L'imputato non è colpevole per la frode (di Madoff)".

L'accusa aveva chiesto il rimborso integrale dei 350.000 dollari persi dall'investitore attraverso il fondo Primeo Select di Pioneer, sostenendo che Bank Austria non lo aveva consigliato e informato in maniera appropriata e che era quindi responsabile della perdita. Ma secondo il tribunale, anche se la banca avesse dato al cliente - un investitore esperto che aveva trattato asset rischiosi in passato - più informazioni, ciò non avrebbe impedito la frode di Madoff e la perdita del denaro.

Bank Austria ha salutato la sentenza come "punto di riferimento" per altri processi che la vedono come imputata o che riguardano Pioneer. L'avvocato dell'accusa non è stato raggiungibile per un commento.

Bernard Madoff, 72 anni, sta scontando una condanna a 150 anni di carcere dopo essersi dichiarato colpevole lo scorso marzo, di una frode decennale da 65 miliardi di dollari, considerata la più grossa truffa finanziaria nella storia di Wall Street.