MONETARIO - Cosa succede oggi martedì 29 giugno

martedì 29 giugno 2010 07:34
 

* In arrivo da zona euro e Usa diversi dati sulla fiducia, in particolare quello sul morale dei consumatori relativo al mese in corso. La fiducia dei consumatori della zona euro dovrebbe mostrare un marginale miglioramento, pur mantenendosi in territorio negativo. Secondo la prima stima della Commissione europea comunicata martedì scorso, l'indice si è portato a -17,3 dal -17,8 rivisto al ribasso di maggio. A livello di Unione a 27 l'indicatore passerebbe invece a -14,9 dal -15,0 di maggio. In calo invece secondo le attese il dato Usa con un 62,8 rispetto a 63,3.

* Atteso il dato preliminare sui prezzi al consumo spagnoli. L'indice sul costo della vita tedesco dei prezzi al consumo pubblicato ieri ha mostrato per giugno un'inflazione annua in raffreddamento a 0,9% dal precedente 1,2%, con un dato congiunturale di +0,1%.

* Di ieri l'apertura di Silvio Berlusconi alle Regioni in merito ai 13 miliardi di tagli previsti dalla manovra. Destinatari di una lettera di Tremonti, i governatori di Lazio, Campania, Calabria, Abruzzo e Molise - tutti e cinque del Pdl - chiedono di rivedere il testo approvato il 15 giugno scorso.

* Il tasso di disoccupazione giapponese evidenzia a maggio un imprevisto aumento a 5,2% dal 5,1% di aprile, contro un consensus per 5,0%. Migliora però, dicono i dati a cura dell'esecutivo, il rapporto tra posti di lavoro e iscritti alle liste di disoccupazione, che passa a 0,5 da 0,48.

* Sempre in Giappone e sempre il mese scorso, secondo i dati preliminari a cura del ministero dell'Economia, commenrcio e industria, la produzione industriale è calata di 0,1% dopo due mesi consecutivi di recupero e rispetto ad aspettative di mercato per una variazione nulla. Il ministero prevede per il settore manifatturiero un ritorno all'espansione: +0,4% a giugno e +1,0% a luglio. Balza intanto al record da agosto 2004 il livello delle scorte

* Ultima statistica giapponese è quella relativa alle spese delle famiglie, che mostra a maggio un incremento di 0,7% su aprile e una flessione di 0,7% di maggio dell'anno scorso, contro un consenus Reuters pari rispettivamente a +2,0% e +0,5%.   Continua...