24 giugno 2010 / 10:28 / tra 7 anni

Ue, fallite trattative su fondi hedge, ripresa a fine settembre

BRUXELLES, 24 giugno (Reuters) - I negoziati mirati ad arrivare entro questo mese a un accordo tra eurodeputati e paesi membri sulla regolamentazione dei fondi hedge si sono interrotti con un nulla di fatto e sul testo di legge non si arriverà a votare prima della fine di settembre.

Lo dice a Reuters il relatore del testo Jean-Paul Gauzès.

“La presidenza spagnola mi ha informato che non sarà possibile pervenire a un accordo da qui a fine giugno. Ho dunque deciso ieri [mercoledì] di far slittare il voto alla seconda sessione plenaria di settembre” aggiunge.

Si tratta della sessione in agenda a Strasburgo dal 20 al 23 settembre.

Da qui ad allora le riunioni informali tra membri del parlamento, Commissione e Paesi membri si susseguiranno allo scopo di avvicinare progressivamente le posizioni.

Nuovi incontri sono previsti, in questo caso con la presidenza belga dell‘Unione europea, in data 28 giugno, 7 luglio e metà luglio.

“Sono ottimista sulle chance di questo testo con la presidenza belga: sono favorevoli a un approccio comunitario e ho l‘impressione siano disposti a puntare sulla maggioranza qualificata se si rendono conto che non è possibile arrivare ad alcuna intesa” conclude l‘eurodeputato francese.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below