Zona euro, Cds periferici salgono, spread ampliano

mercoledì 23 giugno 2010 11:18
 

LONDON, 23 giugno (Reuters) - Il costo per assicurare il debito del governo greco contro il default è salito stamane, con il calo globale della domanda di asset rischiosi che ha sostenuto quella di Bund, titoli rifugio, e causato l'ampliamento degli spread.

"Il vento soffia a favore dell'avversione al rischio. I Bund registrano una buona domanda e le borse si sono indebolite nel corso nella notte" ha detto un trader, citando anche l'assenza di acquisti da parte delle banche centrali che hanno sostenuto i periferici nelle scorse settimane.

Il Cds a 5 anni sul debito del governo greco è salito di 65 punti base a 885 punti base. Anche i Cds di Spagna, Portogallo e Irlanda sono saliti.

Lo spread fra i tassi dei decennali di riferimento greco e tedesco si è invece ampliato di circa 36 punti base a 770, il massimo dall'annuncio del pacchetto di salvataggio della zona euro il 10 maggio. Le borse europee e asiatiche hanno visto un calo oggi, con il modesto dato sulle vendite delle case Usa che ha aggiunto timori sulla ripresa economica globale e con lo sfumare dell'ottimismo sulla nuova politica cinese di uno yuan flessibile.