MONETARIO - Cosa succede oggi mercoledì 23 giugno

mercoledì 23 giugno 2010 07:36
 

* Oggi sarà una seduta dedicata alle survey nella zona euro. In agenda si segnala la fiducia dei consumatori italiani di giugno da Isae, con l'attesa di un indice in lieve ribasso a 105 punti dai 105,4 di maggio. Previsto un leggero calo anche per l'analoga dato tedesco: l'indice Gfk di giugno dovrebbe attestarsi a 3,3 punti, dai 3,5 del mese scorso. Dalla Francia invece giunge il dato sulla fiducia delle imprese, atteso stabile questo mese, a 97 punti. In arrivo anche le rilevazioni sull'andamento del settore manifatturiero e dei servizi per Francia, Germania e zona euro (indice Pmi, stima flash di giugno). Invece negli Usa il focus sarà sul settore immobiliare, con le vendite di case esistenti in maggio. Il consensus si attesta a quota 410.000, in calo dalle 504.000 di aprile.

* Sul primario si guarda ancora all'Italia, con l'annuncio del Tesoro dei quantitativi per le aste del 28 giugno di Btp a 3 e 10 anni. Nonostante l'allargamento dello spread Italia/Germania registrato ieri, di nuovo sopra quota 130 pb, i periferici e il Btp in particolare sembrano in grado di affrontare le prossime emissioni in un clima di mercato meno teso. Sempre oggi, asta portoghese di quinquennali (ottobre 2015, cedola 3,35%), per un importo annunciato compreso tra i 300 e gli 800 milioni. E prosegue la settimana delle emissioni negli Usa, oggi con 38 miliardi di dollari di Treasury sulla scadenza a cinque anni.

* Si chiude stasera la riunione del Comitato di politica monetaria della Fed, con la decisione sui tassi, che rimarranno con tutta probabilità invariati all'attuale minimo storico, vicino a zero. Gli operatori si aspettano la conferma, da parte di Bernanke, della politica più volte enunciata di tassi "eccezionalmente bassi" per un "periodo prolungato". Tra i vari temi, gli operatori guarderanno con particolare attenzione a eventuali indicazioni della banca centrale sul mercato del lavoro, le cui prospettive, negli Usa, restano particolarmente difficili.

* Nella notte Geithner e Summer, segretario del Tesoro Usa e consigliere della Casa Bianca, hanno messo in guardia il gruppo del G20 a non prendere misure per la riduzione del deficit in modo troppo frettoloso per evitare di riportare l'economia globale in recessione.

* Il greggio è in calo per la seconda seduta di fila sulle piazze asiatiche, sopra i 77 dollari al barile dopo che i dati provenienti dall'Api hanno mostrato scorte di greggio e di benzina inaspettatamente in crescita, mentre dati deboli sulle vendite di case Usa hanno ridotto l'appetito al rischio.   Continua...