Scudo, in 2010 rimpatri fisici per 4,14 mld su 11,4 - Bankitalia

lunedì 21 giugno 2010 11:36
 

ROMA, 21 giugno (Reuters) - Ammontano a 11,4 miliardi i capitali sanati con lo scudo fiscale nel periodo compreso tra gennaio e aprile 2010, di cui 4,146 miliardi sono effettivamente rientrati in Italia tramite il regime del rimpatrio fisico.

Lo comunica la Banca d'Italia spiegando che da settembre il valore delle attività emerse è pari a circa 97 miliardi.

Come già riferito lo scorso 17 febbraio, Bankitalia ricorda che i dati differiscono dalle stime del Tesoro per via di una "diversa copertura delle fonti e di sfasamenti temporali nelle registrazioni".

Lo scorso 9 luglio il Tesoro ha comunicato infatti che la riapertura del 2010 ha fatto emergere 9,2 miliardi (104,5 miliardi tra settembre e aprile).

In particolare, la rilevazione della Banca d'Italia esclude "alcuni beni patrimoniali (preziosi, opere d'arte)" e le operazioni di importo inferiore a una certa soglia. Inoltre, in base alle regole che discipliano lo scudo, l'effettivo rimpatrio o regolarizzazione delle attività può essere posticipato fino al 31 dicembre 2010. Degli 85,607 miliardi emersi tra settembre e dicembre, Bankitalia ricorda che i rimpatri fisici ammontano a 35,23 miliardi.

I capitali "scudati" dalla Svizzera sono 66,788 miliardi, di cui 27,736 miliardi sono fisicamente tornati in Italia.